Comunicazioni tra compagni di gruppo

Uscire in motoalpinismo implica una particolare attrezzatura che aumenta la sicurezza in montagna. In questo forum puoi trovare utili consigli sull'attrezzatura più idonea per affrontare con tranquillità le moto-escursioni.
Rispondi
Avatar utente
Hunter
Messaggi: 457
Iscritto il: lun 10 nov, 2014 6:26 pm
Località: Milano

Comunicazioni tra compagni di gruppo

Messaggio da Hunter » dom 23 set, 2018 5:53 pm

La cosa mi intriga da sempre, le radio ricetrasmittenti sono sempre state, per me, affascinanti.
È dal lontano 1975 o giù di lì che ne ho qualcuna in giro, portatili, veicolari, di ogni tipo e frequenza.
A casa e in macchina. E adesso la volevo in moto, e quindi, direte voi?
Ecco, l'è no propri un quaicos de tutto i dii.
Cioè, ci sono alcuni fatti innegabili primo, c'è un problema di ascolto quando il motore va su di giri il rumore sovrasta la voce degli altoparlanti sia della radio, di eventuali microfoni che di altoparlanti montati nel casco. Poi c'è il problema della gestione della trasmissione, quando si vuole, e non a caso, quando capita.

Qualcuno mi dirà che oggi con i bluetooth si comunica senza problemi da moto a moto, ma a parte che il BT è a frequenze alte, questo significa portate limitate, per aumentarle significa aumentare la potenza è questo alle frequenze BT è pericolosetto, e per questo preferisco considerare le radio.
È torniamo al mio "problema" del come fare. Ho risolto con i prodotti Sena.
L'azienda produce lo SR10, un accessorio bt che connesso alla radio con un cavetto la mette in connessione la radio con un comunicatore Sena SMH5, lo SR10 ha anche un pulsante, push to talk, ossia schiaccia per parlare. E funziona bene. Lo si può legare con un apposito elastico al manubrio, sia l'unità sia il ptt.
Rimane la radio, oggi c'è una bella scelta, ma anche un bel po' di limitazioni legali e anche tecniche.
Comunque io sono fondamentalmente uno che ascolta i radioamatori, l'ultima radio che ho trovato è un gioiellino, retevis rt22, un apparecchietto da 11€, piccolissimo davvero tascabile, piccolo e sottile.. È programmabile, volendo lo si mette sulle frequenze "libere" PMR o LPD e si comunica con una portata mica decisamente superiore ai 300/900metri, dichiarati, dagli ultimi comunicatori BT. In campo aperto anche qualche chilometro.

Ma, last but not the least, costa? Sì, intorno dai 180€ in su a seconda dei venditori, va accoppiato con un headset bt, che oggi come oggi può gestire due o tre canali BT, quindi telefono, radio e altro. Lo SMH5 l'ho pagato 130€.

Vale la pena? In America il problema è abbastanza sentito e sono abbastanza coinvolti, per tanti motivi, e a partire dalle Goldwing, che montano radio CB, ma anche chi fa viaggi in gruppo, anche in off, in trail.
Io? Proseguo in una mia piacevole abitudine, ascoltare tanti amici, passare il tempo in modalità un po' vintage, oggi che i telefonini spopolano e connettono, sì, ma non radunano più le persone.
Ultima modifica di Hunter il sab 29 set, 2018 9:19 am, modificato 1 volta in totale.
Best Regards,
Stefano
Multi .... un quaicos anca mi.

Aioò, Dimonios, Avanti forza Paris.

Avatar utente
Misso
Messaggi: 1574
Iscritto il: gio 03 dic, 2009 1:49 pm
Località: Parma --- BetaAlpenstein250, ApriliaPegasoTrail660

Re: Comunicazioni tra compagni di gruppo

Messaggio da Misso » lun 24 set, 2018 7:52 am

L'argomento mi stuzzica … sono radiamatore dalla fine degli anni '80!
Le domande che ti sei posto, in una certa misura sono le stesse che mi ero fatto anch'io, ma alla fine ho considerato che radio e moto non fossero da mescolare.
Se non si è usi uscire sempre con un gruppo di motociclisti che incidentalmente sono tutti radiamatori, occorre scartare tutti gli apparecchi che necessitano di licenza. Restano i comunicatori "liberi" e i "CB": i primi (a patto di essere in campo libero, lontano da schermature, ecc.ecc…) promettono grandi portate ma di fatto solo sulla carta, mentre i secondi, notoriamente i "Re" delle comunicazioni su ruote dei camionisti, sono spesso ingombranti e costosetti…
Ergo, considerando che solitamente quando si viaggia in gruppo si è abbastanza vicini, la soluzione più logica secondo me sarebbero degli interfono Bluetooth compatibili fra di loro e accoppiati al cellulare, così che chi si allontana troppo ed ha bisogno di aiuto, telefona ad uno del gruppo, senza problemi di portata.
Ma io per anni ho fatto il sommozzatore e quindi sono abituato a non parlare con i compagni di viaggio se non a gesti e così preferisco concentrarmi sulla guida e godermi il "silenzio stampa" che il casco mi regala... :notme:

Avatar utente
Hunter
Messaggi: 457
Iscritto il: lun 10 nov, 2014 6:26 pm
Località: Milano

Re: Comunicazioni tra compagni di gruppo

Messaggio da Hunter » mar 25 set, 2018 10:27 am

Esame per la patente ed esperiena motociclistica a parte, io mi sento ancora un principiante, per il resto siamo abbastnza allineati, io sono stato sub e istruttore sub, poi mi sono rotto un po' le balle con l'evoluzione iper ambientalista e animalista della subacquea e ho mollato.

Sono daccordo con te in larga parte, ma volevo ascoltare le chiacchiere piacevoli e quotidiane su RU4Milano e i primi tentativi erano insoddisfacenti anche con un paio di auricolari nel casco.

In primis Rt22 è un apparato radioamatoriale, 2 watt di potenza piccolissimo, ma l'ho programmato per LPD e PMR, a parte i due ponti dove chiacchierano tanti amici e mio fratello. il giocattolo è altamente efficente, nonstante il prezzo al limite del ridicolo, El me fradel ne ha presi 2 a 22€ o giù di lì, è un canalizzato, 16 canali. So di essere un po' fuori norma, ma accetto il rischio. e due watt in lpd sono mica male come portata.

Quello che volevo era non essere minimamente legato alla moto, non avere addosso aggeggi duri che in caso di cadute potessero fare più male e allo stesso tempo essere libero di tenere le mani sul manubrio e in caso di necessità parlare sschiaccando un ptt vincolato alla manopola di sx.

La configurazione direi che funziona, poi come dici bisogna essere attrezzati tutti con almeno la radio che va sulla stessa frequenza, ma oggi come oggi ce ne sono fin troppe di possibilità.

L'opzione telefono non dappertutto funziona dove vorrei andare io.
Ultima modifica di Hunter il sab 29 set, 2018 9:20 am, modificato 1 volta in totale.
Best Regards,
Stefano
Multi .... un quaicos anca mi.

Aioò, Dimonios, Avanti forza Paris.

Avatar utente
Misso
Messaggi: 1574
Iscritto il: gio 03 dic, 2009 1:49 pm
Località: Parma --- BetaAlpenstein250, ApriliaPegasoTrail660

Re: Comunicazioni tra compagni di gruppo

Messaggio da Misso » mar 25 set, 2018 6:52 pm

io sono stato sub e istruttore sub, poi mi sono rotto un po' le balle
Paro, paro !!!! Trent'anni di attività subacquea in seno alla FIPS e poi … tac! Si è rotto qualcosa nel mio profondo e... sono tornato a scorrazzare in moto... :notme: :yahoo:

Avatar utente
Hunter
Messaggi: 457
Iscritto il: lun 10 nov, 2014 6:26 pm
Località: Milano

Re: Comunicazioni tra compagni di gruppo

Messaggio da Hunter » lun 15 ott, 2018 5:54 pm

Volevo pubblicare un po' di foto così come hai fatto tu nel tuo report ma non ho ancora capito come fare
Best Regards,
Stefano
Multi .... un quaicos anca mi.

Aioò, Dimonios, Avanti forza Paris.

Avatar utente
Misso
Messaggi: 1574
Iscritto il: gio 03 dic, 2009 1:49 pm
Località: Parma --- BetaAlpenstein250, ApriliaPegasoTrail660

Re: Comunicazioni tra compagni di gruppo

Messaggio da Misso » lun 15 ott, 2018 10:24 pm

Ti ho risposto in "Che cosa manca?" ;)

Avatar utente
Hunter
Messaggi: 457
Iscritto il: lun 10 nov, 2014 6:26 pm
Località: Milano

Re: Comunicazioni tra compagni di gruppo

Messaggio da Hunter » mar 16 ott, 2018 6:55 am

Oggi ci riprovo.
Ultima modifica di Hunter il mar 16 ott, 2018 11:00 am, modificato 1 volta in totale.
Best Regards,
Stefano
Multi .... un quaicos anca mi.

Aioò, Dimonios, Avanti forza Paris.

Avatar utente
Hunter
Messaggi: 457
Iscritto il: lun 10 nov, 2014 6:26 pm
Località: Milano

Re: Comunicazioni tra compagni di gruppo

Messaggio da Hunter » mar 16 ott, 2018 10:48 am

sr10-1.jpg
sr10-1.jpg (4.62 KiB) Visto 20 volte
sr10-2.jpg
sr10-2.jpg (5.89 KiB) Visto 20 volte
sr10-3.jpg
sr10-3.jpg (4.72 KiB) Visto 20 volte
Allora questo è lo Sena SR10, il suo compito è collegare la radio ricetrans al dispositivo Blue Tooth sul casco, quindi senza fili che legano il guidatore alla moto.

Radio e SR10 si possono montare sul manubrio insieme al PTT, il cavetto di collegamento, ce ne sono 7/8 versioni collegano la radio all'SR10.
Ultima modifica di Hunter il mar 16 ott, 2018 10:57 am, modificato 1 volta in totale.
Best Regards,
Stefano
Multi .... un quaicos anca mi.

Aioò, Dimonios, Avanti forza Paris.

Avatar utente
Hunter
Messaggi: 457
Iscritto il: lun 10 nov, 2014 6:26 pm
Località: Milano

Re: Comunicazioni tra compagni di gruppo

Messaggio da Hunter » mar 16 ott, 2018 10:52 am

rt22.jpg
rt22.jpg (4.56 KiB) Visto 19 volte
rt22-1.jpg
rt22-1.jpg (5.88 KiB) Visto 19 volte
Ed ecco qua la radio, in mano al sottoscritto è molto più piccola. Nonostante tutto ha una portata più che discreta e decisamente superiore agli ultimi dispositivi BT e costa qualche cosa come 22 euro la coppia, quantità minima al miglior prezzo.
Best Regards,
Stefano
Multi .... un quaicos anca mi.

Aioò, Dimonios, Avanti forza Paris.

Rispondi