VUOI RIATTIVARE IL TUO ACCOUNT? - Puoi trovare le istruzioni per riattivare il tuo account del vecchio forum qui:

app.php/riattivazione-account

Sur Ron

Uno sguardo al domani, da costruire oggi. Comiciamo a raccogliere informazioni, opinioni e idee, cercando di capire quello che succede e se possibile contribuire a definire i contorni della moto che verra'.
Avatar utente
angelofarina
Messaggi: 2638
Iscritto il: mar 10 mar, 2009 1:58 am
Località: Parma
Contatta:

Re: Sur Ron

Messaggio da angelofarina » ven 25 ott, 2019 7:55 pm

OK, ma io giro solo sul "mio" monte, una vasta tenuta privata dove a noi proprietari tutto è concesso... Ed infatti qui possiamo usare moto non targate e veicoli stranissimi.
Zona bellissima, fra l'altro, come chi è passato da ste parti ha potuto constatare.
Quindi il problema della legalità in questo caso non si pone, con una montain bike elettrica non andrò mai su asfalto, nè tantomeno in un centro abitato.
I pedali vorrei lasciarli "per sicurezza", ma l'intenzione è di usarli il meno possibile, procedendo invece (quasi) sempre in piedi (onde evitare botte alla schiena), tenendo il sellino regolato basso onde ammortizzare con le gambe le asperità del fondo.
Come peraltro faccio già in discesa...

JohnnyE
Messaggi: 18
Iscritto il: gio 19 set, 2019 8:16 am

Re: Sur Ron

Messaggio da JohnnyE » lun 28 ott, 2019 1:00 pm

Da quanto dici, nelle tue condizioni la e-bike o la trasformazione elettrica di una muscolare non mi sembra la soluzione migliore.
Sono dei compromessi dei quali non hai bisogno, visto che il problema della legalità suoi tuoi terreni non si pone.
La sur-ron light bee, e magari anche la prossima storm-bee (che dovrebbe essere presentata a breve), sono di gran lunga migliori per le tue esigenze e superiori in tutto alle e-bike per quello che vuoi fare, anche e soprattutto se guidi sempre in piedi, cosa in cui la mtb è molto limitante, mentre le pedane fisse ti danno un range di posizioni molto superiore.

JohnnyE
Messaggi: 18
Iscritto il: gio 19 set, 2019 8:16 am

Re: Sur Ron

Messaggio da JohnnyE » mar 29 ott, 2019 10:30 am

Per intenderci, una sur-ron ben guidata va così: https://www.youtube.com/watch?v=_KAuOZgx3v0
Direi che non c'è molto da aggiungere.... :)

Avatar utente
Misso
Messaggi: 1817
Iscritto il: gio 03 dic, 2009 1:49 pm
Località: Parma --- BetaAlpenstein250, ApriliaPegasoTrail660

Re: Sur Ron

Messaggio da Misso » mar 29 ott, 2019 3:35 pm

bhe, c'è da aggiungere che senza il "sound" del Kappa, il video perde di mordente... :notme: :rotfl!!:

BTMX
Messaggi: 605
Iscritto il: gio 09 ott, 2014 11:05 am

Re: Sur Ron

Messaggio da BTMX » mer 30 ott, 2019 7:04 am

JohnnyE ha scritto:
mar 29 ott, 2019 10:30 am
Per intenderci, una sur-ron ben guidata va così: https://www.youtube.com/watch?v=_KAuOZgx3v0
Direi che non c'è molto da aggiungere.... :)
Beh....mi accontenterei di un molto meno....basta una passeggiata contemplativa.....ma in caso di omologazione e assicurazione targa ecc ecc....un mezzo così potrebbe girare nei boschi o essendo equiparato ad altro mezzo a motore dovrebbe rispettare i divieti?
Btmx

JohnnyE
Messaggi: 18
Iscritto il: gio 19 set, 2019 8:16 am

Re: Sur Ron

Messaggio da JohnnyE » mer 30 ott, 2019 9:07 am

BTMX ha scritto:
mer 30 ott, 2019 7:04 am
JohnnyE ha scritto:
mar 29 ott, 2019 10:30 am
Per intenderci, una sur-ron ben guidata va così: https://www.youtube.com/watch?v=_KAuOZgx3v0
Direi che non c'è molto da aggiungere.... :)
Beh....mi accontenterei di un molto meno....basta una passeggiata contemplativa.....ma in caso di omologazione e assicurazione targa ecc ecc....un mezzo così potrebbe girare nei boschi o essendo equiparato ad altro mezzo a motore dovrebbe rispettare i divieti?
Essendo immatricolato come motoveicolo deve rispettare tutti i divieti dei motoveicoli. Non c'è, che io sappia, nessuna differenza se il motoveicolo è a propulsione elettrica o termica. Naturalmente anche qui ci sono le normative locali in merito che possono cambiare anche radicalmente da posto a posto. La liguria ha una legge regionale che in teoria consente di svolgere attività di fuoristrada organizzate (gare, cavalcate, mulatrial, manifestazioni, ecc...) praticamente ovunque (tranne alcuni casi) previo ottenimento del permesso e altri obblighi. I comuni potrebbero anche autorizzare dei percorsi per le moto (tutto l'anno, non solo in occasione di qualche evento) ma almeno nella mia zona non credo sia stato fatto.

In ogni caso, anche se si trattasse di mezzo elettrico non immatricolato, sempre mezzo a motore è, quindi dove c'è il divieto ai mezzi a motore, non può transitare lo stesso.

In definitiva, secondo me nessuno ci ha capito nulla. Gli strumenti per autorizzare, segnalare e rendere le cose chiare per tutti gli utenti con i loro mezzi ci sarebbero, ma la voglia e la capacità non ci sono. Ogni weekend vedo centinaia di enduristi che partono dal mio paesello e vanno a farsi un giro, non si sa dove. Qualcuno lo incrocio, quando sono con l'enduro, sempre su strade sterrate semplici... Rarissimamente li ho visti su alcune larghe mulattiere della zona. Gli altri dove vanno? Col trial poi non ho mai incontrato nessuno, nè sulle mulattire, nè sulle strade di raccordo, nè sui sentieri, anche se qualche traccia la vedo ogni tanto ma a malapena. A me sembra che siamo così pochi e così sparsi da essere del tutto irrilevanti sui tracciati nelle mie zone, anche se in piazza alla domenica mattina sembra che ci siano solo enduristi.
Il problema da me è l'opposto, i sentieri e le mulattiere sono sempre più mal messi, tendono a sparire o a diventare impraticabili (anche a piedi e in bici) perchè nessuno li usa, nè i locali (che praticamente non ci sono) nè i turisti.

Avatar utente
Misso
Messaggi: 1817
Iscritto il: gio 03 dic, 2009 1:49 pm
Località: Parma --- BetaAlpenstein250, ApriliaPegasoTrail660

Re: Sur Ron

Messaggio da Misso » mer 30 ott, 2019 9:20 am

Il problema da me è l'opposto, i sentieri e le mulattiere sono sempre più mal messi, tendono a sparire o a diventare impraticabili (anche a piedi e in bici) perchè nessuno li usa, nè i locali (che sono così pochi da essere praticamente non ci sono) nè i turisti.
Ed hai centrato il problema! L'ostracismo verso l'enduro è al 90% fomentato da meri interessi di partito/fazione/corporazione e per il restante 10% dal comportamento incivile di qualche "testa calda" che scambia i sentieri per piste. Gestito e normato con intelligenza ed onestà, l'enduro, che sia endotermico o elettrico, sarebbe una risorsa preziosa per la morente economia locale delle nostre montagne e per tenere aperti e puliti i sentieri...

Rispondi