VUOI RIATTIVARE IL TUO ACCOUNT? - Puoi trovare le istruzioni per riattivare il tuo account del vecchio forum qui:

app.php/riattivazione-account

La Multiuso di Umberto Borile

Trail, ovvero motociclette da sentiero, o dichiaratamente da motoalpinismo. Sono moto non estreme, semplici e robuste, mettono subito a loro agio anche i meno esperti grazie a potenze limitate e selle basse. Economiche e bisognose di poche cure, spesso spartane, sono sicuramente lontane dalle mode, ma vicine allo spirito di questo forum
husqvarna100
Messaggi: 2265
Iscritto il: ven 02 mag, 2008 11:39 pm
Località: varese

Re: La Multiuso di Umberto Borile

Messaggio da husqvarna100 » ven 12 apr, 2019 3:03 pm

Prendo spunto dal vostro "brusa ball" per fare una divagazione storico-culturale.
I "brusa balon" "brucia palloni" sono i Gallaratesi--termine appioppato a loro dai vicini-rivali Bustocchi.
La storica rivalita' economicoculturare tra le due cittadine confinanti si era ulteriolmente accentuata con l'avvento del volo umano.
La provincia di Varese si e' sempre distinta a livello Europeo per la capacita' di progettare e produrre tutto cio' che vola.
Torniamo a noi ed ai "balon"--dopo il primo volo dei f.lli Mongolfier,i Bustocchi pensarono bene di replicare e riuscirono a far volare la loro
mongolfiera,che venne poi perfezionata fino a farla divenire affidabile ed utilizzabile.
I Gallaratesi non vollero essere da meno e realizzarono la loro con una inaugurazione in pompa magna e partenza dalla piazza centrale cittadina.
Fu un fiasco clamoroso!
La mongolfiera si incendio' e rischio' di incendiare anche la citta'(siamo a cavallo fine 1800 inizio 1900).
A distanza di piu' di un secolo i Bustocchi li prendono ancora per i fondelli.
A Busto Arsizio nacque il primo aeroporto militare italiano con i primi aerei Francesi (Francesco Baracca era uno dei piloti)--poi imparammo a costruirceli.
Nacquero -Caproni-Macchi aeronautica-Agusta-Siai Marchetti (solo per fare i nomi piu' conosciuti.).Tutti attorno alla cascina Malpensa(l'aeroporto progettato e fortemente voluto e costruito dai Bustocchi) ora usurpata e diventato la"Grande Malpensa" aeroporto di Milano in territorio Varesotto.

Avatar utente
Hunter
Messaggi: 572
Iscritto il: lun 10 nov, 2014 6:26 pm
Località: Milano

Re: La Multiuso di Umberto Borile

Messaggio da Hunter » ven 12 apr, 2019 4:21 pm

Interessante, a me decisamente non dispiace leggere di aneddoti storici partendo da una battuta buttata lì per descrivere uno dei problemi della creatura del sciur Umberto.

Quindi, come il sottoscritto peraltro, Marco, detto anche CristinaVenturi :notme:, ha eliminato la prima camera di espansione, cosa che per me modifica il tono, il timbro, non saprei come altro descriverlo, del suono emesso dallo scarico, non sto ad esagerare parlando di musica o melodia, badate bene.

Non so se il volume dello scarico aumenti o meno, a me sembra di no, ma comunque se si passa senza il brusabal l'è mei.
Best Regards,
Stefano
Multi .... un quaicos anca mi.

Aioò, Dimonios, Avanti forza Paris.

ivan6106
Messaggi: 215
Iscritto il: gio 19 gen, 2012 11:33 pm
Località: ascoli piceno

Re: La Multiuso di Umberto Borile

Messaggio da ivan6106 » ven 12 apr, 2019 4:51 pm

anche la mia ( senza l'ormai famoso brusabal ) è passata senza problemi e senza raccomandazioni

Avatar utente
Hunter
Messaggi: 572
Iscritto il: lun 10 nov, 2014 6:26 pm
Località: Milano

Re: La Multiuso di Umberto Borile

Messaggio da Hunter » dom 14 apr, 2019 7:55 pm

Ma, per la serie "capissi noo", vi succede mai di ricevere apprezzamenti per la Multiuso? E non relativi al concetto/concept della moto, ma per l'estetica? La #98 si è presa una valanga di complimenti in cui l'entry level era bellissima un paio di sabato fa!!! Il tutto espressi davanti al titolare di una BMW da strada piuttosto importante, che per me rosicava, ma abbastanza elegantemente.
Best Regards,
Stefano
Multi .... un quaicos anca mi.

Aioò, Dimonios, Avanti forza Paris.

cristinaventuri
Messaggi: 49
Iscritto il: dom 11 dic, 2016 7:04 pm
Località: Bardolino (VR)

Re: La Multiuso di Umberto Borile

Messaggio da cristinaventuri » lun 15 apr, 2019 10:04 am

Proprio Sabato scorso la piccola ha avuto le attenzioni da parte dei maggiorenti del motoclub Bardolino. Il presidente, al quale vendetti tanti anni fa la mia BMW Parigi-Dakar del '90, e che tuttora possiede, non ha mascherato il suo interesse, ha confidato tempo fa a mia moglie che non vede l'ora che io mi stufi per beccarsela lui, naturalmente sottoprezzo... Poi è una moto che attira gli appassionati veri, chi non se ne intende la liquida come "strana"
Ascolto la musica col giradischi e ampli a valvole, sono antiquato.

Marco.

Avatar utente
Hunter
Messaggi: 572
Iscritto il: lun 10 nov, 2014 6:26 pm
Località: Milano

Re: La Multiuso di Umberto Borile

Messaggio da Hunter » lun 15 apr, 2019 12:03 pm

cristinaventuri ha scritto:
lun 15 apr, 2019 10:04 am
Il presidente, al quale vendetti tanti anni fa la mia BMW Parigi-Dakar del '90, e che tuttora possiede, non ha mascherato il suo interesse, ha confidato tempo fa a mia moglie che non vede l'ora che io mi stufi per beccarsela lui, naturalmente sottoprezzo...
Ma che brutta gente frequenti, sottoprezzo, col cavolo risponderei io.
Best Regards,
Stefano
Multi .... un quaicos anca mi.

Aioò, Dimonios, Avanti forza Paris.

Avatar utente
Hunter
Messaggi: 572
Iscritto il: lun 10 nov, 2014 6:26 pm
Località: Milano

Re: La Multiuso di Umberto Borile

Messaggio da Hunter » gio 18 apr, 2019 10:34 am

Avevo già scritto del problema strumento qui: viewtopic.php?f=32&t=33&start=10#p88625 che si è riproposto, quindi ieri sera al ritorno a casa ho smontato lo strumento e l'ho aperto. Sto diventando veloce e bravo nello specifico, che csa ho trovato? A) polverina bianca, b) il primo pin di connessione a dx dissaldato, almeno a vedersi, in realtà rotto.
Interventi fatti ieri sera: A) rimossa la polvere, ho recuperato una lastrina di neoprene morbido e tagliata una striscetta l'ho infilata tra lo schermo e la cornice bianca, lì dove si forma la polvere bianca. Quindi ho provato ad usare un prodotto antico, il Vinavil, per tentare di bloccare il tutto. Perchè il Vinavil? non è un prodotto aggressivo, basta un po' di carta scottex bagnata e si pulisce senza fare danni, è plasticoso una volta asciutto, quindi conto di avere ridotto l'effetto delle vibrazioni. Applicato tra schermo e cornice in alt, lateralmente dove la cornice lascia un vano a dx e sin.
B) tolto lo stagno della precedente saldatura il primo piedino a dx, guardando lo strumento è risultato rotto, mancavano un paio di millimetri tra il piedino dello schermo e la connessione al circuito stampato, ACC-PORC-MALEDIZ°ç§*@#, sono volati porci e maiale :yahoo: :notme: ma vabbé ci stava. Soluzione preso un filo, saldato al piedino dello schermo, e poi portato al contatto sul circuito stampato.

Adesso vediamo quanto dura, perchè funzionare funziona e la possibile causa delle rotture dei piedini è stata rimossa.
Best Regards,
Stefano
Multi .... un quaicos anca mi.

Aioò, Dimonios, Avanti forza Paris.

ivan6106
Messaggi: 215
Iscritto il: gio 19 gen, 2012 11:33 pm
Località: ascoli piceno

Re: La Multiuso di Umberto Borile

Messaggio da ivan6106 » gio 18 apr, 2019 10:40 am

complimenti x la manualità...mi sa che il tuo strumento ha risentito dell'incidente che hai avuto qualche tempo fa

Avatar utente
Hunter
Messaggi: 572
Iscritto il: lun 10 nov, 2014 6:26 pm
Località: Milano

Re: La Multiuso di Umberto Borile

Messaggio da Hunter » gio 18 apr, 2019 4:40 pm

Family Team Work, lui è bravo con il saldatore.
ivan6106 ha scritto:
gio 18 apr, 2019 10:40 am
complimenti x la manualità...mi sa che il tuo strumento ha risentito dell'incidente che hai avuto qualche tempo fa
Forse sì, ma forse anche no. La polvere era già presente allora anche se in quantità inferiore, e la polvere, opinione mia, si forma per vibrazione e contatto tra la cornice di plastica e lo schermo, la plastica più fragile "molla" e nello specifico è quella della cornice.
Dato che sotto un risaltino della cornice non c'era nulla, lo schermo era libero di vibrare (1mm circa) e produrre la polvere di plastica bianca. Ora lì c'è il neoprene e anche il Vinavil. Vedremo.
Best Regards,
Stefano
Multi .... un quaicos anca mi.

Aioò, Dimonios, Avanti forza Paris.

Avatar utente
Hunter
Messaggi: 572
Iscritto il: lun 10 nov, 2014 6:26 pm
Località: Milano

Re: La Multiuso di Umberto Borile

Messaggio da Hunter » sab 04 mag, 2019 10:52 am

Quasi gufo contro me stesso, ma l'intervento per ora funziona, tengo i diti incrociati :notme: .
Best Regards,
Stefano
Multi .... un quaicos anca mi.

Aioò, Dimonios, Avanti forza Paris.

Rispondi